Di cosa parla questo articolo?

Halloween e Email Marketing sono una coppia perfetta. Numeri alla mano, l’email è uno dei canali marketing più produttivi: l’86% degli intervistati di una ricerca Hubspot per il B2B (2018) dichiara che l’email resta il mezzo preferito per le comunicazioni a scopo commerciale e l’89% dei marketer intervistati da una ricerca di Mailigen ha dichiarato che l’email è il canale primario per acquisire Lead Generation. Gli account email attivi continuano a crescere e raggiungeranno quota 5.6 miliardi nel 2019 (Statista, 2018). Dall’altro lato, una ricerca di Confesercenti per l’Italia stima un introito per i negozianti di 250 mln di euro, con una spesa procapite stimata di 26 euro. All’estero complice la tradizione, le previsioni, per citare due soli paesi, si attestano più in alto: circa 9 miliardi per gli Stati Uniti e 419 milioni di sterline per il Regno Unito.

Halloween per il B2B, davvero?

In questo periodo i negozi si riempiono di dolci e prelibatezze, quasi ogni bar e ogni ristorante sta organizzando un evento a tema e, come vuole la tradizione – ormai quasi del tutto italianizzata, sempre più persone cavalcano la festa. Come il giorno di San Valentino, Halloween è un’occasione per osservare come il marketing B2C si trasformi in qualcosa di improvviso e grande. Ma cosa c’è in questo periodo di utile per il B2B?

Se la tua azienda vende cioccolatini, dolci, decorazioni, allora anche in ambito B2B è un gioco da ragazzi. Oltre al B2C, il tuo target B2B è rappresentato da tutti questi servizi come alberghi e ristoranti che possono trarre vantaggio dal tuo prodotto. Ma se la tua azienda non produce prodotti legati specificatamente a questo tema? Un primo approccio potrebbe essere quello di preparare una linea ad hoc, una linea speciale per il tuo prodotto a tema Halloween. Richiede un po’ di creatività, ma il marketing è questo no?

Ma l’hype di Halloween è utile anche a quelle aziende che con Halloween hanno davvero ben poco a che fare. Le competizioni a tema sono sempre molto popolari e indirizzano le persone al tuo sito dove troveranno le informazioni per partecipare; questo tipo di attività è utile alle attività perchè aiuta a creare e condividere contenuti, generando followers che normamente sarebbero difficili da ottenere. Questo è particolarmente utile quando si ha a che fare con prodotti o servizi B2B più noiosi e “abbottonati”.

Alcune idee sull’utilizzo del concept Halloween in prodotti apparentemente slegati da questo tema sono raccolti a questo link. Sono concetti originali, applicabili anche in ambito B2B, che consentono ai professionisti del marketing di sovvertire le regole tradizionali per una visione divertente del proprio prodotto.

Sponsorizzare eventi è un altro potenziale veicolo per esporre il proprio Brand. Sempre sul tema degli eventi, un’altra modalità è quella di organizzare un evento benefico a tema, da raccontare attraverso i media, l’email e i racconti dei partecipanti.

Ad ogni modo, ecco il comune denominatore: per massimizzare le vendite, le aziende devono rendere gli eventi stagionali come Halloween più interessanti per i clienti, identificare i bisogni, suggerendo l’utilizzo del prodotto offerto attraverso nuovi usi o metafore.

A proposito, sai che puoi comunicare al di là di ogni frontiera? Su Bancomail, fino al 7 novembre 2018 tutte le liste per l’Email Marketing sono scontate del 25%!

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn