L’Email Marketing è una parte fondamentale delle strategie di comunicazione multicanale. Ha il potere di creare engagement con i nuovi utenti e retention con i clienti o prospect già acquisiti.

Campaign Monitor ha raccolto in un’infografica denominata 24 Email Marketing Stats You Need to Know” tutto ciò che serve a convincerti che l’Email Marketing è un’ottima idea per tutti, piccole imprese affamate di creare community in particolare. Intanto, il ROI per ogni dollaro speso è aumentato a 44$, uno dei più alti tra tutte le tecniche di Marketing.

Email personalizzate portano migliori risultati

Un ROI molto alto è fantastico, certo, ma non è l’unica ragione per cui l’Email Marketing è uno strumento fantastico.

Più un utente interagisce con la tua azienda e con le tue email, più è probabile che ti conferisca informazioni su di sì. Utilizzare un servizio di invio (ESP) è possibile tracciare e conservare tutti questi dati per utilizzarli nella personalizzazione di ogni messaggio. Così facendo, aiuterai le persone a connettersi con la tua azienda. Più interazione ci sarà, più saranno probabili eventuali acquisti. Le statistiche indicano che le email con linee tematiche personalizzate hanno in media il 26% in più di probabilità di essere aperte. Ovviamente la personalizzazione non ci ferma qui, benchè come sappiamo sia l’oggetto a fare da apripista alle nostre possibilità di comunicazione.

La personalizzazione può spingersi fino alla preparazione di un’email talmente specifica da contenere contenuti e immagini specifici per ciascunb lettore per tenere aperta una porta di comunicazione specifica con ciascun utente, in base ai suoi interessi. E’ così che ottieni la capacità di inviare ai tuoi utenti solo le email che vogliono leggere, con le informazioni che stanno cercando.

I dati in possesso sono le coordinate per personalizzare le tue email; per mantenere questi dati aggiornati, oltre a utilizzare metriche ad hoc, possono aiutarti iscrizioni o sondaggi.

L’automazione coinvolge i clienti, ma fa anche risparmiare tempo

L’efficacia in termini di marketing e comunicazione non è il solo vantaggio dell’automazione. Infatti questa metodologia consente anche di risparmiare tempo: creare una serie di email da inviare automaticamente quando determinati criteri vengono soddisfatti, richiede un impegno di sviluppo iniziale consistente che sgrava però tutte le attività ordinarie a seguire.

A livello di efficienza le email automatizzare (ad es. email di benvenuto, email di promemoria, email VIP, occasioni particolari come anniversari o altri calendari) possono generare il 320% in più di entrate rispetto a quelle non automatizzate.

Le statistiche Email Marketing 2018 che devi conoscere

Dalla personalizzazione e dall’automazione ad un elevato ROI, l’Email Marketing può far diventare il mantenimento della relazione con i propri prospect e clienti un gioco da ragazzi.

Ma non c’è niente più dei numeri che rendere il valore dell’Email Marketing, ecco un elenco di fatti e statistiche che aiutano a convincersi definitivamente dell’importante dell’Email Marketing nel mondo attuale del Digital Marketing e aiutano a conoscerlo al meglio:

  1. Il 94% dei clienti e dei marketer intervistati ha definito la personalizzazione un aspetto “estremamente importante” per incontrare i propri obiettivi (Conversant Media).
  2. I marketer hanno visto un incremento del 760% nei ricavi generati dalle campagne segmentate (Campaign Monitor).
  3. L’Open Rate dell’Email Personalizzate batte l’OR delle Email non personalizzate: 18.8% contro 13.1% (Statista).
  4. Il 66% dei marketer è attivo nello studio di metodologie interne per l’esecuzione sicura di programmi di marketing (Conversant Media).
  5. Le Email con linee di oggetto personalizzate hanno il 26% di possibilità in più di essere aperte (Campaign Monitor).
  6. Il 50% delle aziende ritiene che potrebbero incrementare le interazioni email incrementando la qualità e quantità di personalizzazione adottata (Experian).
  7. Email automatizzate generano il 320% di revenue di email non automatizzate (Campaign Monitor).
  8. Le email transazionali hanno 8 volte il valore generico di open rate e ctr. Possono generare 6 volte più revenue (Experian).
  9. Il 55% di aziende sta già usando l’automazione email (Email Monday)
  10. I clienti che ricevono email di abbandono carrello sono 2,4 volte più propensi a concludere un acquisto (Experian).
  11. Il 78% dei marketer dichiara che la segmentazione è una pratica a cui davvero non potrebbero rinunciare (Gleanster).
  12. Nurtured Leads fanno acquisti più grandi del 47% (The Annuitas Group).
  13. Per ogni dollaro speso, l’Email Marketing porta 44$ (Campaign Monitor).
  14. Il 77% del ROI si ottiene da campagne segmentate, targetizzate e triggered (DMA).
  15. L’87% dei Marketer pianifica di aumentare il budget per le attività di Email Marketing (Email on Acid).
  16. Il ROI Email Marketing batte quello Direct Marketing tradizionale 28.5% contro 7% (Chief Marketer).
  17. Le email automatizzare portano conversioni più alte del 180% rispetto a quelle cosiddette batch (VentureBeat).
  18. L’Email Marketing produce 174% più conversioni dei Social Media (Campaign Monitor).
  19. Si stima che gli utenti Email mobile alla fine del 2018 saranno più di 2.2 miliardi (The Radicati Group).
  20. Almeno 8 utenti internet su 10 usano uno smartphone con accesso a internet oggi (eMarketer).
  21. Il numero di iscritti tramite smarthpone aumenta del 20% ogni anno (Mary Meeker).
  22. L’open rate da mobile cresce dal 21% del 2012 al 68% nel 2016 (Campaign Monitor).
  23. Il 68% delle aziende ha integrato il mobile marketing in tutte le sue strategie marketing, email marketing compreso (Salesforce).
  24. Gli iPhone sono ancora i dispositivi più usati per aprire le email (Campaign Monitor).
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn